Attività produttive. Dal 2012 +4.665 attività commerciali a Palermo

0

“I dati ufficiali sulle aperture e chiusure delle attività produttive nella nostra città nel periodo dal 2012 al 2016 sono chiari e incontrovertibili e indicano in modo chiaro come i settori turistico e dei servizi stiano diventando il motore trainante dell’economia cittadina del terziario.”
Lo dichiara il Sindaco Leoluca Orlando, commentando i numeri ufficiali del SUAP che ha analizzato i dati del servizio Super@, relativamente alle attività commerciali.
Tutti i settori (Commercio di vicinato, commercio medio, turistico ed esercizi pubblici di somministrazione) registrano un trend positivo, ma sono certamente gli ultimi due quelli trainanti con un saldo
positivo (differenza fra attività nuove e attività cessate) di quasi 2.500 unità.
I numeri mostrano, nel periodo 2012, un saldo positivo di 498 attività turistiche, 2.229 attività di commercio di vicinato, 10 attività di medio commercio e 1.928 esercizi di somministrazione.
In particolare, è evidente come il 2016 sia stato un anno di vero e proprio “boom” per il settore turistico, “a conferma del fatto – afferma Orlando – che i sempre crescenti numeri dei turisti italiani e stranieri sono indice di nuova economia e nuovo sviluppo per la città.
Un risultato frutto di un lavoro di medio-lungo termine, partito dalla candidatura Unesco e proseguito con la sempre maggiore fruibilità e vivibilità della città, unite alla sua rinnovata visibilità positiva internazionale.
Il fatto che il risultato del settore turistico non sia isolato – conclude Orlando – è però indice di una ripresa che è generale. Un ulteriore sprone a non interrompere il lavoro avviato, per affrontare le criticità che restano.”
Per l’Assessora Giovanna Marano “questo risultato è anche il frutto di un importante lavoro di riorganizzazione del settore e dell’introduzione di procedure informatiche chiare e trasparenti che hanno permesso di elimnare incrostazioni e rallentamenti del passato. Un lavoro per il quale è stato fondamentale il supporto degli uffici dell’Assessorato e della SISPI.”

Share.

Comments are closed.