Ballaro’ d’autunno “Doppio Sogno a Palermo”

0

Quattro luoghi diversi della città: Politeama Garibaldi, Archivio Storico Comunale, Conservatorio di musica Vincenzo Bellini, Museo Riso. Cinque rappresentazioni, ovvero cinque ‘quadri’ nell’arco di un mese (1, 7, 15, 22, 29 dicembre 2017). Tutto questo è ‘Doppio Sogno per Palermo’, un nuovo modo di fare teatro – lo Stadtspiel – un concetto innovativo prodotto dal Goethe-Institut e da Ars Nova, ideato e diretto dal regista e attore palermitano Rosario Tedesco. Palermo si confronta così con la Vienna letteraria di Schnitzler, quattro luoghi della città diventano palcoscenico in cui gli stessi spettatori diventano ‘attori’, coprotagonisti, in un’azione che non prevede distanza.

Si comincia venerdì 1 dicembre dal Teatro Politeama Garibaldi (ore 18.30) con ‘I segreti di Albertine’. Il programma proseguirà il 7 dicembre all’Archivio storico comunale con ‘Forse capita a tutti di essere morti’, il 15 dicembre al Conservatorio di musica Vincenzo Bellini con ‘Perché così solo, dottore?’, il 22 dicembre al Museo Riso con ‘Una spada ci divide’, il 29 dicembre al Politeama Garibaldi con ‘Il sogno di Albertine’. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

‘Doppio Sogno per Palermo’ si inserisce nell’ambito delle manifestazioni di Ballarò d’autunno, l’iniziativa promossa e organizzata dal Comitato “Ballarò significa Palermo” (Ars Nova, Italia Nostra-Palermo, Kleis, Culturae, Insieme per la Cultura, Elementi) e dal Comune di Palermo, per promuovere la bellezza e la cultura del territorio che va dal Cassaro Alto a Ballarò.

L’assessore alla Cultura, Andrea Cusumano, ha espresso il proprio apprezzamento “all’impegno costante del GoetheInstitut nel promuovere iniziative artistiche innovative nella nostra città: l’itinerario del Doppio Sogno, ideato da Rosario Tedesco, è certamente uno dei progetti che contribuiscono a rafforzare l’identità di Palermo come capitale di cultura di rilievo internazionale. Lo Stadtspiel si innesta perfettamente nella visione della città come polo culturale diffuso. Modus operandi peraltro sempre più perfezionato da Ballarò d’autunno e di primavera, in partecipazione con Ars Nova”. 

Ballarò d’autunno è organizzata e promossa dal Comitato “Ballarò significa Palermo” e dal Comune di Palermo in collaborazione, tra gli altri, con l’Associazione Cassaro Alto, SOS Ballarò, progetto “Albergheria e Capo insieme”, Terradamare, Associazione Mercato Storico di Ballarò. Tra i sostenitori: Confcommercio, FederAlberghi, Palermhotels, Osteria Ballarò, Freschette al Riso

Share.

Comments are closed.