Domenica 15 aprile torna con la XXXV edizione il Vivicittà, storica manifestazione podistica della Uisp

0

48 città italiane, 12 estere, 27 istituti penitenziari. Sono i numeri della XXXV edizione del Vivicittà, la corsa a marchio Uisp, che quest’anno spegne 60 candeline dalla sua fondazione. Lo start domenica 15 aprile, alle ore 9.30, con il tradizionale segnale RAI –GR1. La manifestazione di Palermo, sempre presente a tutte le 35 edizioni del Vivicittà, è stata illustrata stamani presso la Sala degli Specchi di Villa Niscemi. A rappresentare il primo cittadino del capoluogo siciliano, è stata l’assessore alla mobilità del comune di Palermo Iolanda Riolo: “ la vivibilità, l’integrazione, la sostenibilità, la famiglia  -ha detto la Riolo –  sono tutti valori che vengono richiamati da questa manifestazione, ma forse uno dei valori più nascosti è quello che, chi fa sport  e si allena ogni giorno con sacrifici, ponendosi dei traguardi da raggiungere,  riesce a vivere la propria esistenza con più serenità, affrontando meglio le difficoltà di ogni giorno”.  Presenti anche Salvatore Ferrante presidente provinciale dell’Uisp Palermo, Fabio Maratea responsabile organizzativo del Vivicittà e Francesco Alaimo responsabile del marketing.  Ancora una volta il capoluogo siciliano si annuncia come la manifestazione podistica più partecipata dell’isola. “Campo centrale”, via Libertà, proprio dal salotto buono della città, infatti, partirà la competitiva (12 km), a seguire la passeggiata ludico motoria (3 km). Lo slogan di questa edizione di Vivicittà è “Attività sostenibili” per sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica, sui temi della vivibilità ambientale e sociale. Una sostenibilità che passa attraverso la condivisione di valori quali solidarietà e integrazione, contro discriminazioni e pregiudizi. Nell’ambito della gara di Palermo quest’anno si celebra il Memorial Roberto Cerasola, podista della Trinacria Palermo, scomparso prematuramente nel gennaio 2015 e fulgido esempio di sportività e altruismo.  A Palermo i motori si accenderanno sabato 14 aprile con “Aspettando il Vivicittà” l’expo, con ritrovo all’interno del giardino Inglese. In programma sport, intrattenimento e tornei con protagonisti i giovani delle scuole palermitane.

 

LE DICHIARAZIONI:

IL SINDACO DI PALERMO (LEOLUCA ORLANDO): “Palermo si appresta a ospitare una nuova grande giornata di festa e di sport con centinaia di atleti e migliaia di appassionati, adulti e bambini, che potranno vivere e far vivere diversamente la città.

Un modo per conoscere Palermo e promuoverne la dimensione della vitalità e della vivibilità. Ancora una volta, un grande e affettuoso ringraziamento va alla UISP per quello che è divenuto un appuntamento fisso e una collaborazione più che proficua”.

SALVATORE FERRANTE: “ Voglio ringraziare, i genitori, gli insegnanti, il loro impegno. Senza di loro i bambini non potrebbero fare sport, impegnarsi e incontrarsi. Il Vivicittà è un’occasione d’incontro e domenica lungo viale della Libertà grandi, piccoli e passeggini coloreranno la festa”.

FABIO MARATEA: Il Vivicittà è anche e soprattutto impegno sociale, da 12 anni si lavora in Libano e Siria per garantire dignità  e rispetto ai bambini rifugiati. E’ anche solidarietà con l’euro ad ogni iscrizione e la sinergia con Terre des Hommes Italia. Vivicittà è la parte agonistica e quella ludico ricreativa a significare lo sport per tutti”.

VINCENZO ALAIMO: l’apporto dei partner è fondamentale in manifestazioni come queste. l’aspetto sociale e solidale aiuta gli sponsor ad avvicinarsi anche in un periodo di crisi. Si lavora tutto l’anno per cercare di arrivare poi preparati al giorno della manifestazione.

IL PERCORSO (COMPETITIVA): PARTENZA ore 9.30 – via della Libertà – Giardino Inglese, si prosegue in direzione statua si percorre in direzione di piazza Vittorio Veneto con giro di boa in fondo alla via Libertà; si ritorna al Giardino Inglese da via della Libertà e si prosegue diritto, via Ruggero Settimo (boa), via Emerico Amari, via La Lumia, via Turati, via della Libertà, Giardino Inglese (arrivo – 2 giri per un totale di 12 km)

IL PERCORSO (NON COMPETITIVA): PARTENZA ore 11.15 via della Libertà – Giardino Inglese, si prosegue in direzione Politeama; si gira per via Emerico Amari, via La Lumia, via Turati per fare ritorno in via Libertà. ARRIVO Giardino Inglese (3 chilometri).

DAI RAGAZZI DELL’I.S.S. MARIO RUTELLI AL VIVICITTA’ CON UN PROGETTO PER DIRE NO AL DOPING: Si chiama #DopOut ed è un progetto che mira alla condivisione a livello europeo di buone pratiche UISP in una campagna di comunicazione mediatica e informazione rivolta ai giovani riguardo all’uso di sostanze dopanti nello sport. In questi mesi, i ragazzi dell’istituto palermitano hanno svolto una campagna mediatica, attraverso i social, sensibilizzando i giovani sui temi della salute e del benessere psico-fisico, promuovendo  i valori sociali, culturali ed etici dello sport.

ASPETTANDO IL VIVICITTA’: Il centro operativo del Vivicittà Palermo è il Giardino Inglese in via Libertà con l’expo che aprirà i battenti sabato 14 e si protrarrà fino a domenica 15 aprile. Prevista un’area ludica, esibizioni sportive e tornei con la partecipazione dei giovani delle scuole palermitane. 

 

IL VIVICITTA’ E IL SOCIALE: Anche quest’anno, un euro per ogni iscritto sarà devoluto  in favore dei  bambini che fuggono dalla guerra in Siria. Dopo gli interventi nel 2017 a Macharia al Qaa, che ha permesso l’acquisto di un primo ludobus, e a Qaar, dove è stato costruito un campo da calcio a 5, l’UISP con VIVICITTÀ 2018 continuerà a operare in questa parte del Libano che costituisce un’emergenza nell’emergenza. Nell’ambito di un rilevante progetto di protezione dell’infanzia gestito da Terre des hommes Italia, finanziato da UNICEF, la partecipazione di UISP ha l’obiettivo di fornire supporto psicosociale alle bambine e ai bambini più vulnerabili sopravvissuti a violenza, sfruttamento e abuso.

VIVICITTA’ IN LIBANO: Quest’anno, a meno di eventi straordinari, per la prima volta si correrà a Beirut, nel quartiere armeno di Bourji Hammoud, zona multietnica che accoglie in questo momento numerosi profughi siriani. Sarà una corsa per bambini e adolescenti, libanesi, siriani e palestinesi dei campi di Beirut, che correranno insieme per favorire il dialogo e la pace. La manifestazione è in programma nella seconda metà di aprile.

IL VIVICITTA’ PALERMO RICORDA ROBERTO CERASOLA: All’interno della manifestazione della Uisp, si disputerà il Memorial Roberto Cerasola che vorrà ricordare il podista dell’ASD Trinacria prematuramente scomparso nel gennaio del 2015, rapito all’affetto di familiari ed amici da una breve e inesorabile malattia. Atleta leale, uomo affabile e di grandi valori, Roberto era stato già ricordato nel 2016 e 2017 con una manifestazione in pista a lui dedicata.

IL VIVICITTA’ IN SICILIA: Palermo “campo base” della XXXV edizione del Vivicittà. Ma la manifestazione della Uisp nell’isola si svolgerà anche a Trapani, Barrafranca (Enna), Messina e Ragusa. Proprio Ragusa sarà anticiperà il Vivicittà con la manifestazione ” Porte Aperte” giorno 11 aprile alle ore 10, presso la Casa Circondariale di via Di Vittorio. A Caltanissetta, il 13 aprile si correrà all’interno della Casa Circondariale di via Messina, mentre ad Enna il “Vivicittà – Porte aperte” si svolgerà il 14 aprile, all’interno della Casa Circondariale “L. Bodenza”.

 VIVICITTA’ PREMIA LE SCUOLE: Stamane, nel corso della presentazione dell’edizione del Vivicittà Palermo 2018, sono state premiate le scuole del capoluogo siciliano con più studenti al via nella ludico motoria dell’edizione 2017. Il più “numerosa” è risultato l’istituto comprensivo Giotto-Cipolla con 120 iscritti. A seguire l’istituto Figlie di Sant’Anna con 90, terza la Direzione didattica Emilio salgari con 85 iscritti.  Per tutti buoni in denaro per l’acquisto di attrezzature sportive.

LE CLASSIFICHE – Dal punto di vista tecnico, la caratteristica più importante e consolidata di Vivicittà, è la classifica unica compensata: partenza alle 10.30, percorso di 12 km e compensazione finale delle differenze di percorso nelle città in cui si corre. Firenze sarà l’unica città in Italia che, come da tradizione, correrà il suo Vivicittà sulla distanza della mezza maratona (21,097 km).

LO SCORSO ANNO E’ ANDATA COSI’ – L’edizione numero 34 del Vivicittà Palermo ha visto la vittoria (anche nella classifica unica compensata) di Yuri Floriani (Fiamme Gialle). Al femminile, la vittoria a Palermo è andata all’atleta del Cus Palermo Simona Vassallo (che terminò all’ottavo posto nella speciale classifica unica compensata).

 RITIRO PACCO GARA:

Ludico – motoria: Sarà possibile ritirare il pacco gara (previa presentazione ricevuta di pagamento) da giorno 9 al 13 aprile, dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle 16.30 alle 19.00 presso tecnica Sport di Via Aquileia, 38. Dal 14 aprile (a partire dalle ore 9.00 e fino alle 13.00 e dalle 14.00 fino alle 19.00, presso l’Expo Vivicittà all’interno del Giardino Inglese.   

Competitiva: Il pacco gara e relativo pettorale si potranno ritirare da giorno 14 aprile presso il Vivicittà Expo all’interno del Giardino Inglese, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19. Solo per gli atleti e le società che arriveranno da fuori provincia il ritiro potrà essere effettuato nella giornata della manifestazione, nella zona partenza e arrivo, entro e non oltre le ore 8.00.

Fonte: Ufficio stampa Vivicittà Palermo

Share.

Comments are closed.