“Light in Brancaccio”, concorso di video mapping patrocinato dal Comune. Presentazione dei progetti fino al 6 giugno

0

Light in Brancaccio è il titolo di un concorso di video mapping, patrocinato dal Comune di Palermo, per selezionare venti video maker sotto i 35 anni ed accendere i riflettori sul patrimonio arabo-normanno nel quartiere di Brancaccio.

Il progetto è  promosso dall’Associazione Baccanica, insieme al Centro di Accoglienza Padre Nostro, al Circolo ACLI “Padre Pino Puglisi” e a Seven Comunication.

Il primo maggio scorso, sul sito www.lib2017.it è stato pubblicato il bando per selezionare venti artisti che abbiano voglia di immaginare come valorizzare i monumenti arabo-normanni, facendo convivere la tecnologia più avanzata e la tradizione architettonica del passato.

C’è tempo fino al 6 giugno 2017 per presentare i progetti di video mapping, che saranno valutati da una commissione di esperti, che vede coinvolti anche dodici laureandi della Facoltà di Architettura di Palermo, per creare sinergie e scambi culturali tra giovani.

A settembre, i progetti selezionati saranno “installati” sui monumenti e votati attraverso una web app a disposizione del pubblico, che sceglierà le quattro performance vincitrici.

Gli artisti selezionati, il 9 settembre prossimo “ridipingeranno” con luci e colori i monumenti simbolo del quartiere: il Castello di Maredolce, il Ponte dell’Ammiraglio, la chiesa di San Gaetano e il Mulino di San Filippo si trasformeranno in gigantesche pareti sulle quali proiettare le installazioni.

“Il patrimonio artistico e monumentale – ha dichiarato il Sindaco Leoluca Orlando – è una delle ricchezze d Brancaccio e di tutta la zona sud della città. Questo patrimonio va valorizzato e tutelato, anche e soprattutto attraverso l’arte, nuovo motore dell’economia e della rinascita civile di Palermo.

Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno dato vita a questo progetto, che darà visibilità ai monumenti, ma certamente permetterà di farci conoscere e di conoscere tanti giovani talenti della nostra città e del nostro territorio”.

Share.

Comments are closed.